VEN 23 settembre: “Pillole di astronomia: l’alternanza delle stagioni” – gratuito

19-09-16

l'immagine riproduce quattro celebri dipinti realizzati da Jacob Philipp Hackert (pittore di corte di Ferdinando IV di Borbone, a Napoli dal 1782). Le opere sono esposte nell'Appartamento Storico della Reggia di Caserta e nel Museo di San Martino a Napoli. Sono significative evocazioni pittoriche raffiguranti vedute del nostro territorio casertano nelle diverse stagioni.

L’immagine riproduce quattro celebri dipinti realizzati da Jacob Philipp Hackert (pittore di corte di Ferdinando IV di Borbone, a Napoli dal 1782). Le opere sono esposte nell’Appartamento Storico della Reggia di Caserta e nel Museo di San Martino a Napoli. Sono significative evocazioni pittoriche raffiguranti vedute del nostro territorio casertano nelle diverse stagioni.

Perché sulla Terra si alternano le stagioni? Perché (nel nostro emisfero) il clima è più caldo d’estate ed è più freddo d’inverno? Dipende dalla vicinanza della Terra al Sole?

 

Il 23 settembre è la data tradizionalmente fissata per l’inizio dell’autunno. In effetti, dal punto di vista astronomico, la data dell’equinozio di autunno cambia di anno in anno (quest’anno cadrà GIO 22 settembre alle 16.21 ora legale) mentre l’autunno meteorologico inizia (ogni anno!) il 1 settembre (e ce ne siamo ben resi conto quest’anno….).

Allo scopo di avvicinare sempre maggior pubblico (specie quello residente sul territorio) e coinvolgerlo ed appassionarlo al fascino dell’astronomia e alle suggestioni della storia e della scienza, il Planetario di Caserta ha organizzato un evento extra gratuito per Venerdì 23 settembre 2016 dal titolo

Pillole di astronomia: l’alternanza delle stagioni”.

Lo stesso breve spettacolo si terrà in 3 repliche successive: alle ore 20.30, alle ore 20.50 e alle ore 21.10.

Per ciascuno dei turni sono disponibili 45 posti a spettacolo.

Ingresso gratuito.

Apertura dall 20.20. Non è possibile prenotare.

L’orario di inizio di ciascun spettacolo sarà rispettato con puntualità: non sarà possibile ammettere in cupola i ritardatari a spettacolo iniziato.


Lo spettacolo “L’alternanza delle stagioni” è una produzione originale del Planetario di Caserta. Propone la simulazione degli aspetti astronomici propri dei giorni equinoziali e solstiziali così come rilevabili dalla Terra e ne spiega le ragioni profonde portando (virtualmente) lo spettatore nello spazio in un punto di vista appropriato per far inutire, con immediatezza e semplicità, il fenomeno scientifico in tutta la sua completezza. La narrazione, interamente dal vivo, offrirà le risposte alle domande poste all’inizio di questa pagina!

L’evento extra affianca la programmazione degli spettacoli per il pubblico previsti ogni Giovedì alle ore 21, fino al 29 settembre; il programma dettagliato, le modalità di accesso ed il prezzo dei biglietti sono disponibili al link

http://www.planetariodicaserta.it/calendario-spettacoli/

 
Il Planetario di Caserta è una struttura del Comune di Caserta (realizzata nel 2008, programma Urban II, cofinanziato Unione Europea) fortemente sostenuta dall’appassionato impegno del sindaco dott. Carlo Marino e dell’Assessore alla Cultura, prof.ssa Daniela Borrelli.


Da Settembre 2012 è gestito dall’Associazione Temporanea di Scopo “Planetario di Caserta” costituita tra ITS “Buonarroti” (capofila), IC “Vanvitelli” di Caserta e “Ruggiero – 3 Circolo” di Caserta.