Armonia e musica nei cieli – GIO 4 luglio 2013

01-07-13

Armonia e musica nei cieli – Giovedì 4 luglio ore 20.
Italia Nostra ha inserito nel programma annuale delle visite guidate lo spettacolo “Armonia e musica nei cieli”, realizzato per l’occasione dal Planetario di Caserta.
L’ingresso è per le ore 19.45 esclusivamente su prenotazione da effettuarsi alla segreteria di Italia Nostra – sede di Caserta (telefonando allo 0823. 354.324). Biglietto d’ingresso ridotto per tutti (eu 5).
__________

Da martedì 2 ore 20, tutti i posti sono stati prenotati. Attese le richieste pervenute, sarà effettuata una replica alle ore 21.20 (appuntamento per l’ingresso: ore 21.10 al Planetario). Grazie.

Lo spettacolo “L’armonia e musica nei cieli” (durata circa 45 minuti) sarà ideato e prodotto del Planetario di Caserta e proporrà alcuni aspetti dell’astronomia che presenta sia fenomeni ed eventi periodici, armoniosi, “musicali”, sia eventi eccezionali, irripetibili, casuali, caotici, “rumorosi”. Infatti, com’è noto, per gli astronomi e i filosofi antichi, il moto ordinato e razionale dell’universo prevedeva il periodico e regolare orbitare del Sole e dei pianeti intorno alla Terra, sullo sfondo delle stelle ritenute fisse ed immutabili. Questo modello teorico, formalizzato dal grande astronomo alessandrino Claudio Tolomeo nel II sec. d.C., fu ritenuto il migliore per spiegare i moti del cielo sino alla proposta del modello planetario di Copernico, pubblicato nel 1543 nel suo De Revolutionibus orbium coelestium (“Le rivoluzioni dei mondi celesti). Le scoperte di Keplero (le sue celebri tre leggi: la prima e la seconda sono del 1609, la terza del 1619) confermarono il modello copernicano e proposero leggi “armoniose” nel moto dei pianeti. Con le osservazioni di Galileo (1610: fasi di Venere e prima osservazione di satelliti di Giove) tramontò definitivamente l’idea della centralità della Terra e della immutabilità delle stelle (tali erano ritenuti anche i pianeti). Oggi si sa che tutto l’Universo è in movimento e l’uomo (la Terra, il Sole … la nostra galassia) non è al suo centro. Ricorrenti e periodici sono i moti apparenti del Sole e delle stelle nel cielo, le fasi della Luna; ricorrente l’alternarsi delle stagioni. Persino l’occorrenza delle cosiddette “stelle cadenti”. Affatto ricorrenti e drammaticamente irripetibili (per ciascuna stella) sono le fasi di supernovae. Completeranno il percorso, la simulazione del cielo della notte della visita e una panoramica delle costellazioni legate a miti musicali.